Archivio mensile:novembre 2004

Tecnoshopping (quasi) selvaggio

Rieccomi a farmi vivo, ogni tanto mi ricordo di avere un blog da riempire; non sono mai stato bravo coi diari, comunque!


Da agosto ho finalmente preso il nuovo palmare, mentre il PC, desktop o portatile che sia, è rimandato di un po’ di mesi. Il problema grosso è che adesso si sente l’esigenza di un telefonino adeguato al nuovo gingillo, che abbia Bluetooth e magari sia EDGE o UMTS, o magari entrambe le cose, sevono solo qualche centinaio di Euro e tanta pazienza visto il buco in cui vivo.


Il palmare è un PalmOne Tungsten T5, un bel prodotto che svolge il suo dovere alla grande ma averlo in mano non è stato semplice, il negozio on line da cui l’ho preso risiede in Francia e così al grosso risparmio avuto (pagato al prezzo americano, ma in Euro) ha corrisposto un’attesa un filo più lunga e, dulcis in fundo, il rischio di dover aspettare le calende greche per la consegna presso il mio domicilio, a causa della non perfetta copertura della zona da parte del vettore.


Mentre rifacevo tutte le connessoini di rete su questo nuovo gingillino il mio gestore di telefonia mobile mi ha tirato un brutto tiro, mi abilita la Flat GPRS, ma per problemi di configurazione da parte sua, continuo a pagare la normale tariffa, passivo di 126 euro da ripianare da parte della società. A me tocca riallineare la connessione sui nuovi parametri (apn cambiato senza che fossi avvisato). Da un paio di giorni ho ricominciato a navigare e scaricare posta senza pagare un centesimo oltre la tariffa mensile, adesso aspetto il rimborso della somma e poi potrò pensare di fare il balzo all’alta velocità anche sul mobile.


Piccola controindicazione del nuovo Palm: la non compatibilità con la vecchia tastiera portatile, tocca prenderne una nuova e buttare la vecchia (buttare per modo di dire, funziona ancora ed è valida fino al T3, qualcuno la vuole?)


Come ciliegina sulla torta metteteci il lento ma inesorabile passaggio al wireless via radio. Gl’infrarossi hanno rotto! Per usare palmare e cellulare tocca stare su un tavolo, mentre potrei starmene spaparanzato sul divano a leggere posta e contenuto web (devo anche verificare la raggiungibilità di splinder), ora aspetto la virtual machine Java.


Ah quei pochi di voi che hanno frequentato il blog più che occasionalmente avranno notato il cambio d’impaginazione… Tranquilli cambierà ancora! 😉