Fotoritocco per tutti

Avete una macchina fotografica digitale di qualche anno o fate delle foto con cellulari da 1.3 Mpixel o meno che non hanno flash? magari le fate anche in condizioni di luce pessima? Normale che escano fuori delle foto con grana molto grossa e con colori non perfetti, niente che un normale programma di fotoritocco non possa sistemare.

In questo articolo non useremo photoshop, perchè le funzioni interessate sono reperibili in quasi tutti i programmi free o addirittura opensource, userò quindi The Gimp, programma multipiattaforma, con un parallelo su programmi specifici per alcuni sistemi operativi: Picasa per Windows e iPhoto per Mac.

Prendiamo una foto media, non importa come sia stata scattata, magari non ha i colori vivaci come ci si aspettava, la foto è opaca, parlando tecnicamente, è poco contrastata, con i colori poco saturi. Come rimediare? Bilanciando i livelli cromatici cioè la quantità di rosso, verde e blu e la quantità di luminosità. Lo strumento che ci fa applicare la correzione si trova, in Gimp, nel menu Livelli-Colore.

Desktop Gimp

Otterremo la finestra in cui è visualizzato l’istogramma dell’immagine. Questo istogramma reca nelle ascisse (asse orizzontale) le gradazioni di luminosità o di colore; nelle ordinate (asse verticale) il numero di pixel interessati da quel singolo valore.Regola Livelli

L’immagine opaca (foto scattata in un leggero controluce da dietro un doppiovetro)

Piccione originale

Può essere corretta semplicemente riportando i cursori posti ai limiti dei valori in ascissa (i tre triangolini nero grigio e bianco sotto la barra con i toni di grigio) ai limiti della curva dell’istogramma, così:

Regola livelli 2
Come potete vedere il triangolino nero è ai limiti estremi della parte sinistra (quella relativa alle ombre). Questo sposterà i valori sulla sinistra scurendo le ombre e incrementando i dettagli e il contrasto generale dell’immagine.

Piccione regolato a mano

Possiamo fare di meglio? Prima di fare a mano possiamo affidarci a The Gimp e vedere come regola il tutto in automatico; nove volte su dieci, in condizione di luce diurna, funziona bene; col flash o, comunque, illuminazione artificiale, fate attenzione perchè tende ad appiattire le prospettiva. Ecco la foto passata all’impostazione automatica e il relativo istogramma:

Piccione regolato automaticamente

Regola livelli auto
Potete vedere come nel tempo necessario a cliccare su auto e OK otteniamo risultati persino migliori del nostro tentativo manuale.

Torneremo su questa finestra e, in generale, sugl’istogrammi in altri post più specifici, adesso accenno a un’altra piccola funzione che diventa utile con macchinette digitali dall’obbiettivo piccolo e dal flash assente o poco potente: la riduzione del disturbo.

La funzione di riduzione del disturbo è una di quelle che difficilmente si trovano integrate nei programmi per comuni mortali (per lo meno ho sempre trovato plug-in a pagamento per programmi a pagamento o shareware).

The Gimp ha dei plug-in che devono soddisfare la GPL, sono quindi liberi da scaricare e utilizzare senza particolari problemi; io ho istallato Dcam Noise 2. Una volta copiato il file del plug-in nella cartella plug-ins di The Gimp (ogni piattaforma ha i suoi percorsi, fate riferimento ai file di aiuto rilasciati col programma o, alternativamente, a google) il plug-in lo trovate in Filtri-Incremento-Dcam.

Di solito basta usare l’impostazione predefinita o automatica e otterremo risultati apprezzabilissimi, purtroppo l’azione del filtro è di tipo distruttivo in quanto sfoca leggermente le immagini, perdendo i dettagli. Usatelo solo in casi di reale beneficio e usate la “cronologia” per annullare le azioni che dovessero peggiorare le immagini (alla peggio chiudete il file senza salvare e  lo riaprite).

2 pensieri su “Fotoritocco per tutti

  1. Quadrilatero
    Mozilla Firefox 2.0.0.2 Windows XP

    Grande guida! Non l’ho ancora letta, ho solo guardato le figure 😀
    Appena ne ho bisogno me la studio per bene. Per intanto la metto tra i preferiti.

    Rispondi

Commentando si acconsente al Trattamento ai sensi dell’art. 23 D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.