Strane query googlose

Controllando le statistiche di accesso al blog capita spesso di imbattersi in query strane o totalmente fuori target, già in poassato mi sono occupato della cosa ma ultimamente me ne sono capitate davvero di strane.

(Astenersi bigotti e sessuofobi, contiene link a materiale scientifico) 🙂

A parte le varie query (il testo delle ricerche sottoposto a Google e simili) direttamente correlate alla bella Lois di Smallville (ammazza se ne ha di fans) a volte ne capitano davvero di fuori contesto. Ci si chiede come cavolo abbiano fatto le pagien di questo blog a finirci in mezzo.

Ho appena risalito un referrer di una ricerca su Google immagini. La query recita testualmente “differenza tra vergine e non vergine”. E qui mi chiedo “CHI” abbia mai fatto una simile richiesta, un ragazzo? Una ragazza? Soprassiedo sul perchè qualcuno voglia vederla, ma supponendo che qualcuno capiti di nuovo da queste parti rispondo io.

La risposta (che non è 42), nonché una query migliore per Google Immagini, è “imene” (le parole ci sono tutte adesso tocca ai web-crawler e agli indicizzatori di Google).

Ecco cosa ha restituito la “Grande G”. In realtà la pagina era però la pagina due dell’elenco dei post che ha al suo interno la parola “vergine” in tutt’altro contesto, la virtù della Croft non c’entra.

Chiudo con un plauso al motore di Mountain View.  mesi fa trovo una ricerca che recitava:  “Voglio vedere Erika”. Risultato: la foto della Durance che ospito su queste pagine. 🙂

1 pensiero su “Strane query googlose

Commentando si acconsente al Trattamento ai sensi dell’art. 23 D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.